Afte in bocca,

cosa mangiare e cosa evitare

Afte in bocca: gli elementi da evitare

Quando si hanno delle afte in bocca, una delle attività quotidiane che risulta più difficoltosa è mangiare. La prima causa di fastidio è lo sfregamento del cibo sull’afta durante la masticazione: è perciò consigliabile evitare di mangiare cibi croccanti o duri da masticare, come cracker e crostini, perché possono causare dolore sfregando sulla lesione aftosa, preferendo invece alimenti morbidi e facili da masticare, come yogurt, gelati, budini, purea di patate o minestre calde (ma non bollenti). Anche bere bevande calmanti, come infusi alla camomilla o tisane, può contribuire ad alleviare il dolore e dare una sensazione di sollievo (Per approfondire leggi l’articolo: Afte: rimedi e cure).

L’altra causa di fastidio, e talvolta di dolore molto forte, è l’assunzione di alimenti particolarmente irritanti che, a contatto con la lesione, possono causare una fortissima sensazione di bruciore.
Per questo motivo, in caso di afte i cibi da evitare sono:

  • cibi piccanti e speziati oppure molto salati, come patatine, snack e noccioline;
  • cibi acidi come agrumi (limoni, arance, pompelmi), kiwi, fragole e pomodori;
  • bevande alcoliche e gassate oppure acide come i succhi di frutta.

Afte in bocca: gli alimenti consigliati

Accanto agli alimenti da evitare, ce ne sono altri che invece sono particolarmente indicati per limitare la possibilità di insorgenza delle afte e per accelerarne il processo di guarigione. È il caso degli alimenti contenenti vitamina B12 e acido folico – due componenti coinvolti nella produzione di nuove cellule e che contribuiscono alla riparazione dei tessuti danneggiati, come le lesioni aftose – la cui carenza sembrerebbe associata a un aumentato rischio di sviluppare afte (Per approfondire leggi l’articolo: Quali sono le cause delle afte?).
Tra gli alimenti ricchi di vitamina B12 ci sono la carne, il pesce, le uova e i latticini; tra quelli ricchi di acido folico troviamo invece verdure a foglia verde scuro (spinaci, broccoli, cavolo…), legumi, asparagi e cereali integrali.

Insieme a queste accortezze nell’alimentazione quotidiana, in caso di afte, Aftamed è un alleato per il trattamento delle afte che, grazie alla sua formulazione brevettata a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare, agisce creando un effetto barriera che riduce immediatamente il dolore e protegge dall’attacco di agenti esterni, fornendo una protezione duratura sulla lesione. Aftamed è indicato per il trattamento di ogni tipo di afta ed ha formulazioni specifiche adatte per adulti e bambini.

Scopri i prodotti

Aftamed Spray

Indicato per afte in

zone difficilmente raggiungibili

Aftamed spray orale in primo piano, in secondo piano bocca con afte

Aftamed Gel

Indicato per afte in

zone ben visibili

Aftamed Collutorio

Indicato per

afte diffuse

Tutti gli articoli

Scopri tutti gli articoli e i nostri suggerimenti dedicati alla salute della bocca.

Hai bisogno di maggiori
informazioni sui nostri prodotti?